[PRECEDENTE] [SUCCESSIVA] [PRINT]

WS eBIZ: iniziativa di standardizzazione per tessile abbigliamento calzatura

CEN Workshop eBusiness nell'industria della moda, tessile abbigliamento e calzatura (WS eBIZ): gennaio 2012 - giugno 2013

Una iniziativa di standardizzazione è stata promossa da CEN, EURATEX ed ENEA: il CEN Workshop eBIZ ha offerto a tutti gli stakeholder ed esperti un quadro di riferimento per sviluppare soluzioni per accelerare la diffusione dell'eBusiness e migliorare l'interoperabilità dello scambio dati B2B (Business-to-Business) lungo la filiera dell'industria della moda – inclusi tessile abbigliamento e calzatura.
Il meeting di avvio si è svolto il 29 marzo 2012 in Bruxelles (vedi il sommario). Presieduto dal dott. Francesco Marchi, Direttore Generale di EURATEX, il Workshop è terminato a giugno 2013 dopo 18 mesi di lavoro.

Questa iniziativa, è parte di una più generale iniziativa eBIZ, una iniziativa permanente diretta da Euratex con la collaborazione di ENEA.

Obiettivo dell'iniziativa era dare un aiuto alle Piccole e Medie imprese, così come alle grandi aziende, nell'innovare e migliorare le loro comunicazioni sia verso fornitori che clienti.

La storia in breve

Dopo il successo del progetto eBIZ-TCF, EURATEX (la Confederazione europea dell'industria del tessile ed abbigliamento) ed ENEA (Agenzia italiana per l'energia, le nuove tecnologie e lo sviluppo economico sostenibile) hanno proposto al CEN (l'ente europeo di standardizzazione) una nuova iniziativa europea sulla comunicazione digitale, il CEN Workshop sull'e-Business nell'industria della moda, tessile, abbigliamento e calzaturiera (WS eBIZ).

Lanciato dalla Commissione Europea, il progetto eBIZ-TCF (2008-2010) era stato condotto e coordinato da EURATEX, CEC (la Confederazion eeuropea dell'industria della calzatura) ed ENEA che era responsabile per gli sviluppi tecnici di eBIZ.

eBIZ-TCF ha sviluppato una Reference Architecture per lo scambio dei dati che disponibile pubblicamente ed è basata sulla (armonizzazione di) esperienze e specifiche provenienti da Moda-ML, Shoenet ed GS1.

eBIZ-TCF ha dimostrato i benefici dell'interoperabilità nelle comunicazioni digitali attraverso la filiera, specialmente quanto a riduzione dei costi, guadagni di efficienza, nuovi servizi e time-to-market per i beni fashion che sono stati verificati da grandi e piccole imprese manifatturiere del settore e dai fornitori di ICT companies (si veda case histories).


La iniziativa di standardizzazione

Il CEN Workshop eBIZ ha avuto lo scopo di portare avanti di un ulteriore passo i risultati di eBIZ, verso un linguaggio (armonizzato) eBusiness, favorendone una più estesa adozione nell'industria del Fashion.
Tra i temi oggetto di aggiornamento c'è stato, ad esempio, il supporto al trasporto di informazioni in parallelo ai flussi di merci con RFID a bordo.

Il Workshop è durato 18 mesi e ha inteso fornire l'opportunità agli stakeholder per lavorare assieme identificando gap, requisiti e soluzioni per una più ampia adozione dell'e-Business.
In particolare, ha offerto l'opportunità alle aziende ICT di partecipare all'upgrade di eBIZ e di allineare i propri prodotti con le necessità del mercato Europeo.


La struttura della Reference Architecture

La Reference Architecture è stata accolta in un CEN CWA (CWA 16667) e si compone di


Chi ha potuto participare

Singole persone ed organizzazioni hanno potuto partecipare al CEN eBIZ Workshop.

La partecipazione è stata gratuita, ed ha consentito di accedere e commentare i documenti draft da rilasciare e di votare per la loro approvazione.
La maggior parte delle attività è stata svolta realizzata sia in presenza che a distanza.

La consultazione pubblica di 60 giorni sull'architettura eBIZ

Al termine delle attività si è svolta presso il CEN una consultazione pubblica di 60 giorni sull'architettura eBIZ. In questo periodo è stato possibile inviare commenti scritti e proposte di integrazione e modifica PRIMA che l'architettura proposta venisse ufficialmente rilasciata come CEN Workshop Agreement (CWA).
Maggiori informazioni

L'iniziativa è stata seguita per il CEN da Karolina Krzystek, kkrzystek@cencenelec.eu, CEN-CENELEC programme manager.

Il gruppo attivo su LINKEDIN offre poi la possibilità di partecipare e divenire parte della comunità di utilizzatori ed esperti di eBIZ.


 
Una presentazione dei benefici di eBIZ presentati da tecnici ed imprenditori di aziende che l'hanno adottato: IN.CO, Cariaggi, Piacenza, Botto Giuseppe, Loro Piana, Albini ed altri ancora.


MODA-ML presenta eBIZ 4.0


eBIZ introduzione per manager


eBIZ una sola lingua… (SLIDE)


eBIZ 4.0 Reference Architecture… (SLIDE)


La Reference Architecture… (SLIDE)

eBIZ documentazione tecnica


Documentazione tecnica (sito WEB)


La Reference Architecture 2.0
(CEN CWA 16667, Luglio 2013, formato pdf, 8MB)


eBIZ alla prova


Case history e testimonianze


I benefici


Parlare di eBIZ


eBIZ Fashion Forum


Interviste e filmati


eBIZ a Prato


eBIZ incontra ICT presso SMI


Community


Gruppo eBIZ su linkedin Logo


Registrazione a sito Moda-ML


CEN WS eBIZ Workshop


WS eBIZ Business plan


WS eBIZ kick-off meeting


Risorse

DOC - Brochure presentazione su eBIZ diretta alle imprese manifatturiere di511-055
Brochure su eBIZ diretta alle imprese manifatturiere, realizzato da CROSS-TEC (ex testo DI511-054), pubblicata Febbraio 2013 (pdf, 4416360 bytes, v1, 27/2/2013)di511-055
WEB - eBIZ official brochure (Inglese)
La brochure ufficiale in lingua INGLESE di presentazione di eBIZ: una breve introduzione, testimonial dall'industria e dal mondo ICT (da tutta Europa)e dati riguardo ai benefici della sua adozione...
Una versione Italiana è pubblicata da CROSS-TEC.
WEB - eBIZ reference Architecture 2.0 ftp://ftp.cen.eu/CEN/Sectors/List/ICT/Workshops/eBIZ_CWA.pdf
Reference Architecture 2.0 for eBusiness harmonisation in Textile/Clothing and Footwear sectors, CEN Workshop Agreement (CWA) CWA 16667, July 2013
DOC - eBIZ-TCF 2010 architecture, note esplicative (slides) DI511-046
Slides: eBIZ-TCF 2010 architecture, note esplicative sul documento dell'architettura di riferimento, versione 2010, lingua inglese (ex DI511-020) (vnd.ms-powerpoint, 2810880 bytes, v1, 21/12/2012)
[PRECEDENTE] [SUCCESSIVA] [PRINT]